Tecnologia e restauri al Duomo di Salerno: 1.500.000 euro dal Mibact

giugno 16, 2016 0 Comments Cultura 125 Views
0Shares

Guida con lo smartphone per visitatori, turisti e non vedenti –

Ammonta ad un milione e mezzo di euro il finanziamento avuto dal Ministero per lavori di restauro da dedicare al Duomo che, in questa prima fase, potrebbero interessare il campanile ed il quadriportico.

Oggi, giovedì 16 giugno, alle ore 17,30, sarà presentato presso la Cattedrale di San Matteo, una nuova tecnologia per la conoscenza dei monumenti, studiata dall’Università degli Studi di Salerno che prevede il sistema di lettura in Braille ed una app informatica. Guida con smartphone per visitatori, turisti e non vedenti, dunque, per “mostrare” a tutti lo splendore dei monumenti.

La Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, infatti, diretta da Francesca Casule, ha dato vita ad una sinergia con l’ ’Università degli Studi di Salerno, con la Curia Diocesana, il Rotary Club e con l’ ’Unione Ciechi.

Sono tanti i sarcofagi presenti nella Cattedrale salernitana con funzione di sepoltura di uomini illustri, ecclesiastici, nobili. Qui trova infatti sepoltura Papa Gregorio VII, morto esule in città il 25 Maggio 1085; Guglielmo d’Altavilla, ultimo erede di Roberto il Guiscardo, della famiglia d’Ajello, degli arcivescovi Romualdo I e II Guarna.
Splendido è il fronte di sarcofago, raffigurante il Ratto di Persofone, impiegato per il
cenotafio di Monsignor Gregorio Carafa ( 1678). Con il Secolo dei Lumi i sarcofagi perdono il valore di sepoltura ed acquisiscono quello di monumenti d’arte romana, assumono, cioè valore
archeologico.

La tecnologia made in UNISA sarà protagonista indiscussa dell’ incontro di oggi che vedrà la presenza di S.E. Monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo di Salerno; Francesca Casule, Soprintendente BEAP Salerno; Luca Cerchiai, Delegato alla Ricerca UNISA; Vittorio Salemme, Presidente Rotary Club Salerno; Francesco Cafaro, Presidente Unione Ciechi Salerno; Massimo De Santo, Responsabile Scientifico Progetto CHIS DATABENC.

L’illustrazione delle opere sarà a cura di Antonio Braca che relazionerà su:” I sarcofagi dal riuso all’Archeologia”.
Il catalogo realizzato per l’occasione è pubblicato da Editrice Gaia.

Claudia Izzo

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply