Si chiude il Premio Letterario Città di Cava de’ Tirreni, XXXIV edizione.

ottobre 7, 2017 0 Comments Cultura
Si chiude il Premio Letterario Città di Cava de’ Tirreni, XXXIV edizione.

Premio come tradizione di famiglia che il Presidente Alfano dedica alla madre Ernesta-

Duecentocinquantasette opere in gara di cui novantadue romanzi editi e grande partecipazione delle case editrici, hanno caratterizzato la  XXXIV edizione del Premio Letterario Città di Cava de’ Tirreni che si concluderà stasera, 7 ottobre, alla Mediateca Marte.

“Anche quest’anno il Premio ha colto nel segno”, dichiara  il presidente de L’Iride Maria Gabriella Alfano, vulcanica e determinata come sempre, “con altissima qualità delle opere in gara, crescente partecipazione di autori ed editori, successo della sezione dedicata alla narrativa per ragazzi. Per il Premio Simonetta Lamberti, fortemente voluto e sostenuto dalla sua famiglia, abbiamo voluto coinvolgere in modo significativo gli studenti degli istituti superiori. Siamo convinti che è importante non dimenticare, mantenere sempre alta l’attenzione verso i principi di legalità e di correttezza che devono essere al centro della vita di ogni individuo. La cultura ha un ruolo fondamentale per raggiungere questo obiettivo.”

Il Premio, dedicato alla poesia ed alla narrativa sia edita che inedita, è un concorso annuale che l’Associazione L’Iride organizza dal 1983 con il patrocinio del Comune di Cava de’ Tirreni.
Il Concorso, al quale collaborano il Liceo Artistico Sabatini Menna di Salerno ed il liceo scientifico Andrea Genoino di Cava de’ Tirreni, è articolato nelle Sezioni Narrativa Edita (negli ultimi tre anni), Narrativa Inedita e Poesia. Nell’ambito della Narrativa edita sono assegnati, poi, il “Premio Gelsomino D’Ambrosio”, dedicato alle Case Editrici per la migliore copertina ed il Premio “Simonetta Lamberti”, dedicato alla narrativa per ragazzi.
Il Bando viene emanato nei primi mesi dell’anno. Le opere vengono valutate dalla Giuria, in un primo tempo singolarmente e poi in sedute collegiali in cui si decidono i vincitori. Dopo il concorso i libri vengono messi in circolo nel territorio con donazioni a carceri, ospedali, luoghi di concentrazione di persone come sale da tè, ambulatori medici.

Stamane alle ore 10:30 al liceo scientifico Genoino di Cava de ‘Tirreni si è avuta  l’anteprima del Premio Simonetta Lamberti. A questa prima parte della manifestazione hanno partecipato gli studenti degli istituti superiori della città di Cava ed i loro docenti.  I  familiari di Simonetta  Lamberti hanno preso la parola ricordando il tragico attentato in cui la piccola perse la vita, parlare ai giovani  per non dimenticare e  per trasmettere alle nuove generazioni i valori universali del rispetto, della legalità, dell’amore. Si è avuta poi la  presentazione delle opere premiate al Città di Cava, alla presenza degli autori, della giuria e del Consigliere delegato all’istruzione del Comune di Cava de’ Tirreni Vincenzo Passa, della Dirigente del Genoino Maria Olmina d’Arienzo e della Presidente de l’Iride Maria Gabriella Alfano. A seguire, coordinati dalla giornalista Imma Della Corte,  si è avuta la  proiezione dei booktrailer dei libri vincitori realizzati dagli studenti.

Alle 18:00, nella Mediateca Marte, il Gran Gala della premiazione che inizierà con i saluti del Sindaco di Cava Vincenzo Servalli. Seguiranno la lettura delle opere curata dall’attore Giuseppe Basta e gli interventi di Alfonso Amendola, Maria Olmina D’Arienzo, Concita De Luca, Fabio Dainotti e Claudia Imbimbo, componenti della giuria. Accompagnerà l’evento il gruppo di musiciste “Gipsy quartet”, composto da Marzia De Nardo, Shaady Mucciolo, Augusta Mistico, Serena Giordano e Valeria Sasso per un evento per cui sono attesi autori da tutt’Italia, una vera occasione per conoscere meglio Cava de’ Tirreni ed il suo territorio

“Il premio di poesia e narrativa dell’Iride porta nel nome il legame storico culturale con la nostra città – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – e, alla conclusione della XXXIV edizione, si conferma per qualità e continuità tra gli eventi di maggior prestigio della cultura cavese. La connessione poi con il mondo della scuola lo rende uno strumento di diffusione della lettura formidabile, ancor di più per la possibilità offerta ai giovani di aprire la mente ed il cuore alla bellezza della poesia ed alla forza della narrativa. Una tradizione di famiglia, quella portata avanti da Maria Gabriella Alfano che ha raccolto il testimone dalla mamma Ernesta, che ringrazio per la passione che profonde nell’organizzare il Premio e che sa diffondere ai quanti la collaborano”.

Claudia Izzo

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply