GFF: Ermal Meta, incontro con i Giffoners e concerto voce e chitarra

luglio 23, 2018 0 Comments Cultura , Salernomusic 214 Views
GFF: Ermal Meta, incontro con i Giffoners e concerto voce e chitarra
0Shares

“Siate meraviglia, stupore ed emozione”- di Claudia Izzo-

 

“Nella vita non si smette mai di seminare – si è raccomandato – anche quando comincerete a raccogliere dei frutti, voltatevi e continuate a seminare”. Parliamo di  Ermal Meta, ospite di questa 48esima edizione del Giffoni Film Festival. Un’anima delicata mista ad una grande volontà. La voglia di mettersi in gioco, di cercare ogni giorno il suo orizzonte.

Nato in Albania 37 anni fa e cresciuto in Puglia dove è arrivato con la madre a 13 anni, Ermal Meta piace a giovanissimi, e non. Per la sua grinta, per la sua sensibilità, per la sua vocalità.

“Quando ho cominciato a scrivere per me stesso, è cambiato tutto”, ha raccontato Meta. Sono stato vittima del pregiudizio e per un po’ di tempo ho snobbato gli altri cantanti per ignoranza, scrivendo canzoni senza empatia. Non riuscivo a dare e metterci tutto me stesso, sentivo che mancava qualcosa. Una mattina mi sono svegliato e ho capito che non c’era sincerità in quei brani, così ho cominciato a scrivere per gli altri ma pensando a me: solo così un marinaio può costruire vele capaci di resistere al vento”.
A soli quattro anni ha per la prima volta messo le sue mani su un pianoforte, un istante divenuto eterno che ha segnato l’inizio di una storia d’amore che dura da oltre trent’anni. “La musica è il mio viaggio quotidiano – ha continuato – una strada che mi abbraccia di emozioni e speranza. È quello che mi ha permesso di coltivare una piantina che oggi è diventato uno splendido e immenso albero”.

Il concerto che Meta ha poi regalato al pubblico di Giffoni è stato chitarra e voce, “e’ più difficile seguire un concerto senza band, solo chitarra e voce, grazie per esserci stati”. Il cantautore albanese naturalizzato italiano ha chiesto subito al suo pubblico se quest’ultimo preferiva avere innanzi una persona o un personaggio, per aprirsi liberamente. Non ama i social manager, Ermal Meta e risponde personalmente ai suoi fan,  ama i fantasy e per il grande desiderio di condivisione ha fatto ascoltare, in anteprima ai fan di Giffoni, in piazza,  la sua ultima canzone, non ancora incisa. Perché condividere emozioni non ha prezzo.

Ultima canzone del concerto, “Non mi avete fatto niente” canzone con cui Ermal Meta ha vinto l’ultima edizione del Festival di Sanremo, insieme a Fabrizio Moro. Intense emozioni.

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply