Parte la raccolta fondi per salvare il Creative Campus di Spot School Award

aprile 27, 2016 0 Comments Cultura 108 Views
0Shares

DALLA CREATIVITÀ GIOVANILE DONATA AL NO PROFIT
AL CROWFUNDING SOCIALE PER IL CREATIVE CAMPUS DI SPOT SCHOOL AWAARD

Oggi 27 aprile, alle ore 18.30 presso l’Ecobistrot Salerno, si terrà la presentazione alla stampa dell’iniziativa di crowdfunding organizzata da Associazione CreativisinascE per sensibilizzare l’opinione pubblica a sostenere il Creative Campus di Spot School Award, storica manifestazione di livello internazionale che valorizza e promuove le idee e l’ingegno creativo dei giovani.

Da quindici anni, grazie a questo evento, studenti italiani e stranieri danno vita ad una gara creativa in favore del sociale con la realizzazione di campagne pubblicitarie su argomenti di estremi attualità che vengono proposti da Caritas Italiana, Legambiente, Aisla e quest’anno anche da Parkinson Italia Onlus, per una maggiore conoscenza di questa diffusa malattia.

Sono poi numerosi i messaggi e gli spot ideati dai giovani che vengono “adottati” da queste organizzazioni no-profit, come AISLA e Legambiente ad esempio, e utilizzati per le loro campagne ufficiali, così come già molti studenti del Sud sono approdati nel mondo delle agenzie pubblicitarie avendo mostrato il loro grande talento, e dopo stage e viaggi di studio finanziati dagli organizzatori del Premio.

Il Creative Campus di Spot School Award, nato come momento di incontro e dialogo tra i giovani e i professionisti della comunicazione e del design, si svolge ogni anno a fine maggio a Salerno, calamitando l’attenzione di università e scuole non solo campane; tuttavia, l’impegno e l’abnegazione degli organizzatori non sono più sufficienti a tenerlo in vita considerando gli alti costi per mantenere un ottimo standard di qualità. Per questo motivo, si parte con un’iniziativa di crowdfunding, raccolta fondi dal basso, che vuole sensibilizzare tutti per una giusta causa pro-sociale e pro-giovani.

Spot School Award ha proposto da sempre un approccio rivoluzionario alla creatività pubblicitaria e alla formazione di studenti e giovani talenti. Con il Creative Campus lo Spot School Award ha superato la semplice vetrina di giovani ta-lenti, per diventare il luogo dove nuovo ed esistente incontrano il futuro dell’advertising e della comunicazione, sco-prendone insieme i trend e l’innovazione possibile.

Tra gli ospiti degli ultimi anni designer e creativi di livello internazionale come: Aldo Biasi, Lorenzo Marini, Pasquale Barbella, Michel De Boer, Marco Zela, Solange Cavalcante, Dario Salvatori, Fabio F. Ferri, Till Neuburg, Daniele Ravenna, Mario Piazza, Claudio Aloisio, Aldo Presta, Gianni Cappabianca, Enrico Cogno, Michelangelo Tagliaferri, Paolo Baudi di Vesme, Vittorio de Majo, Paolo Romoli, Fausto Lupetti, Gianni Cottardo, Alex Brunori, Antonio Pascotto, Isabella Bernardi, Clara Chinwe Okoro, Francesco Pinto, Giovanni Lunghi, Luca Cian, Emilio D’Agostino, Stefano Baldassarri, Mauro Covino, Massimiliano Longo. Quest’anno sono attesi tra gli altri Stefania Siani e Federico Pepe.

Gli obiettivi del Premio Spot School Award sono il supporto della creatività giovanile e la sua crescita in aderenza a criteri etico-professionali di un settore, quello dell’advertising e della comunicazione, di grande importanza per lo sviluppo economico e sociale. Valori ben rappresentati da Associazioni, aziende e grandi creativi che da sempre seguono con attenzione Spot School Award.
Il Premio Spot School Award ha il patrocinio del Senato della Repubblica fin dalla prima edizione, ed ha il riconoscimento della Presidenza della Repubblica Italiana.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply