A Teggiano si è chiusa la magica atmosfera de “Alla tavola della Principessa Costanza”

agosto 14, 2018 0 Comments Cultura 331 Views
A Teggiano si è chiusa la magica atmosfera de “Alla tavola della Principessa Costanza”
6Shares

Al prossimo appuntamento-di Antonietta Doria-

Si è conclusa  a Teggiano  la 25^ edizione de “Alla Tavola della Principessa Costanza”, la kermesse organizzata dalla Pro Loco Teggiano che ogni anno, l’11, 12 e 13 agosto attira nella Città d’Arte del Vallo di Diano decine di migliaia di visitatori.

Nel 1480 Antonello Sanseverino, Principe di Salerno e Signore di Diano, sposò Costanza, figlia di Federico da Montefeltro, il grande Duca di Urbino. Dopo le nozze, i Principi si recarono in visita a Diano (l’odierna Teggiano), dove per l’occasione l’intero feudo organizzò grandiosi festeggiamenti in loro onore: da qui lo spunto per “Alla Tavola della Principessa Costanza”, kermesse che la Pro Loco Teggiano ha reso negli anni la regina dell’Estate Campana, con il supporto del Comune di Teggiano e della Regione Campania. Sponsor principale dell’evento è la Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania

 

Un appuntamento davvero  imperdibile,  in Piazza San Cono per l’inizio degli spettacoli, il Corteo Storico  dal Castello Macchiaroli per raggiungere l’Antico Seggio, la rievocazione del Consiglio Comunale del 1480, e gli spettacoli in onore della Principessa Costanza, l’inizio dell’Itinerario nel Centro Storico e l’Apertura delle Taverne.

“Alla Tavola della Principessa Costanza” è una spettacolare macchina del tempo che coinvolge tutta la comunità di Teggiano, capace di riportare indietro di oltre 500 anni le lancette degli orologi. Percorrendo le antiche stradine si resta rapiti ed ammirati dalle fedeli ricostruzioni di ambientazioni e vecchi mestieri che fanno da contorno al centro storico cittadino, uno scrigno d’arte che per tre giorni offre a migliaia di visitatori tutti i suoi preziosi gioielli. Una atmosfera davvero unica quella che si respira tra Chiese, Antichi Palazzi, Musei e Opere d’Arte. E poi il Corteo Storico con oltre 500 figuranti, Sbandieratori e Trombonieri, musiche antiche di Menestrelli e Musici, Saltimbanchi e Giocolieri. E ancora il Banco di Cambio con gli antichi Coronati, Ducati, Tarì e Tornesi, e le Taverne con le gustosissime pietanze medievali. Tutti ingredienti che hanno reso “Alla Tavola della Principessa Costanza” la kermesse regina dell’estate.

Una delle chicche più simpatiche e significative studiata dalla Pro Loco per celebrare le “Nozze d’Argento” della manifestazione è l’eccezionale presenza, nelle tre giornate della manifestazione, delle tre Principesse che si sono succedute nel corso della sua storia nel tradizionale Corteo Storico, l’11 agosto Concetta Maria Cantelmi, il 12  Serena D’Elia ed il 13 Cinzia Innelli: un tris di splendide presenze che, in questi 25 anni ed in periodi ovviamente diversi, sono state il volto della Principessa Costanza.

Quest’anno il Corteo Storico ha presentato inoltre per la prima volta l’antica divisione in «Quintieri», i 5 Rioni della Città Antica di Diano che seguivano le perimetrazioni delle parrocchie: Santa Maria Maggiore, San Pietro Apostolo, San Michele Arcangelo, Sant’Andrea e San Martino Vescovo. Nel Corteo Storico quindi per la prima volta è stato possibile  vedere i rappresentati dei Quintieri, con il loro emblema. Per ogni Quintiere sono state anche predisposte apposite bandiere con i rispettivi colori sociali, che sono stati apposte sui 5 Campanili delle rispettive Parrocchie.

Ognuna delle tre serate si è concluso con un altro appuntamento attesissimo, promosso e realizzato dalla Scabec Regione Campania con fondi POC: l’Assalto al Castello. La spettacolare rappresentazione ha come scenario il Castello Macchiaroli, l’antica fortezza di epoca normanna del Vallo di Diano, sede anche della famosa “Congiura dei Baroni” del 1485.

IL Presidente della Pro Loco Teggiano Biagio Matera– ha affermato :” … La 25^ edizione de Alla Tavola della Principessa Costanza rappresenta un appuntamento davvero importante, e noi abbiamo fatto di tutto per renderlo unico e indimenticabile. Siamo convinti che alla fine questa edizione si dimostrerà la più bella di tutte”

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply