Ultimi giorni di VinArte 2017: Sapori e saperi legati al Vino e mostra d’Arte

maggio 5, 2017 0 Comments Cronaca 871 Views
0Shares

Incontri, seminari, workshop tra vino, arte, cultura, libri-

Sta ottenendo consenso di pubblico e visitatori l’attesa kermesse enoculturale VinArte che terminerà domenica 7 maggio. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza dell’Assessore alle Politiche Giovanili e Innovazione Mariarita Giordano, del Consigliere Comunale Antonio Fiore, del direttivo dell’Associazione Culturale Salerno Attiva – Activa Civitas, associazione organizzatrice dell’evento; di Enzo Angiuoni, Presidente del’Associazione ArtEuropa, del designer Antonio Perotti responsabili, questi ultimi, con Gabriella Taddeo, direttrice del Museo Città Creativa di Salerno, della collettiva d’Arte.

La kermesse quest’anno si è presentata al suo affezionato pubblico con un programma ancora più ricco e variegato. La mostra comprende 60 artisti, nazionali e non, le cantine sono una trentina, gli incontri si susseguono.

 La mostra dal titolo “VinArte omaggia Totò”, curata da Gabriella Taddeo ed Enzo Angiuoni, è un omaggio al “Principe della risata” in occasione dell’anniversario del cinquantenario della sua morte. Tante le angolazioni da cui l’insuperabile artista napoletano viene visto, ritratto, presentato al suo pubblico che ancora lo ama e lo ricorda. Ogni particolare di Totò viene, dunque, rivisitato e proposto. Le altre opere esposte fanno parte della sezione  curata da Antonio Perotti ed appartengono ad artisti nazionali e non: scultori, pittori,  tra questi l’artista olandese Ton Pret. Vari i materiai utilizzati per la realizzazione di opere di indiscusso valore, che riconducono il fruitore al valore della materia prima.  L’evento artistico comprende anche una ricca sezione fotografica allestita dall’Associazione Culturale Fotografica salernitana “Colori Mediterranei”, molto attiva sul territorio, con il suo presidente Claudio Carbone.

Maestoso ed affascinante è stato l’incipit di questa  ottava edizione, avvenuto nella chiesa dell’Addolorata, presso il  Complesso Monumentale di Santa Sofia, con l’esibizione  dei tamburi giapponesi TAIKO dei Kodama Shin Kyo, a cura dell’associazione Kami No Kan Dojo di Nocera Inferiore.

 Il  Consorzio Vita Salernum Vites ha proposto un incontro con Luigi Scorziello, Presidente Consorzio; Nicola Matarazzo, Direttore Consorzio; Nevio Toti Delegato AIS SALERNO. L’asssociazione Pablum di Avellino ha dato vita al seminario “In vino veritas : storia, enogastronomia e letteratura medico-scientifica”con  Katya Tarantino – Presidente Associazione Pabulum, biologa nutrizionista; Vincenzo Cosimato – biologo nutrizionista e componente Commissione Specializzandi Ordine Nazionale Biologi; Carmen Milone – biologa nutrizionista; Giancarlo Barbieri – titolare azienda vitivinicola Sertura. A moderare Alfredo Picariello, Direttore di PiuEconomia. A seguire, la degustazione con  Aglianico e Greco di Tufo – azienda vitivinicola Sertura Vini d’Irpinia; Caciocavallo – Fattorie Di Guida; Sfogliatine alle mandorle – Locanda “La Molara”; Passito di Pantelleria – Argenziano.

L’associazione JCI, Junior Chamber Italy- Salerno ha poi conferito la qualità di soci a cinque giovani campani, già insigniti del prestigioso premio TOYP (the outstanding young persons), annualmente riconosciuto a ragazzi tra i 18 e i 40 anni che abbiano contribuito al progresso economico, culturale, umanitario e scientifico del territorio. Non sono mancati momenti emozionanti con la presentazione live di Suoni d’ Artista – 4 -New Generation Music Team, musica nuova, inedita, italiana, realizzato da Mario Bocaletto.  VinArte comprende anche degustazioni di olio, così si è avuta presso La Botte Divina la presentazione e degustazione guidata del primo olio extravergine di oliva a denominazione IGP Campania, con Angelo Petolicchio, vice Presidente del Comitato promotore olio IGP Campania, vice Presidente APROL Campania; Giovanni Pipolo, Presidente Assaggiatori Associati Assass e Capo PANEL CCIAA di Salerno.

 “Vino, Eros e Poesia. Da Omero ai giorni nostri” di Alessandro Di Napoli, Giuseppe Panella, Paolo Saggese – (Digitalgraphic Moscariello, Montella (Av) è il testo presentato da Katya Tarantino (Presidente associazione Pabulum), Alessandro Di Napoli, Paolo Saggese.

Momento di approfondimento con “Il vino fa buon sangue ?” con Luigi Bisogno, Presidente Associazione DONATION Italia, Ferdinando Mainenti, Commissario Ordine dei Biologi Salerno, Mariarita Giordano, Assessore alle Politiche giovanili e all’Innovazione del Comune di Salerno. Ha moderato Maria Cristina Folino, Giornalista ed Esperta di Comunicazione su web. Gli interventi sono stati a cura di  Raffaella Sica, Biologa Nutrizionista; Elvira Gentile, Biologa Nutrizionista; Roberta Fresa, Biologa Nutrizionista; PROFAGRI Salerno, Istituto professionale per l’agricoltura; Gerardo Perillo Coordinatore FISAR Sud Italia.In Degustazione NIKSOS COLLI SALERNITANI IGP Azienda Agricola “Tenuta La Maddalena”, S. Angelo di Ogliara (SA). Non sono mancati momenti gastronomici con  lo Show Cooking del Pastificio salernitano PIPERITA Gluten Free.

 Lino Vairetti  ha presentato  il suo ultimo lavoro discografico “Pape Satan Aleppe” e il suo ultimo video “Taka Boom” con  Vania De Angelis e  Antonio Perotti. Il Consorzio di Tutela Vini D’Irpinia e la FISAR delegazione autonoma di Avellino hanno  organizzato un Laboratorio di degustazione vini DOC e DOCG irpini, mentre presso la Botte Divina  si è avuta la Verticale del vino PURO White 2010, 2011, 2013 e 2014 della Cantina Villa Lupara. La degustazione, con consenso di pubblico, è stata guidata da Ermanno Guerra, docente AIS. Enzo Landolfi ha moderato il seminario dal titolo:  “Il vino quale patrimonio della dieta mediterranea. Nuovi scenari dii sviluppo” con Francesco Aversano – Avvocato, docente di legislazione alimentare; Roberto Di Meo – Presidente Associazione Enologi Enotecnici Italiani; Laura Marisa La Torre –Amministratore YEB! Digital Solutions, responsabile HELLOTASTE.IT; Giuseppe Lauriello – Medico, storico della Scuola Medica Salernitana; Antonio Vacca – Nutrizionista e scrittore.  Un momento di degustazione di salumi rari anche di razze autoctone campane è stato poi organizzato  presso Botteghelle65, a cura di Marco Contursi, Fiduciario Regionale ONAS. Il vino in degustazione: Campi Taurasini Irpinia DOC dell’Azienda Agricola Borgodangelo. A seguire , presso La Botte Divina, si è tenuto un Laboratorio di Degustazione dal titolo “La Toscana”, con Nevio Toti, Responsabile AIS Sommelier Salerno. In degustazione i vini: “Stil Novo” all’uso Toscano etichetta Banfi; “Nobile di Montepulciano” etichetta Tor Calvano; “Chianti Classico” etichetta Nozzole, il tutto accompagnato da tagliere misto di crostini, verdure, formaggi e salumi tipici toscani.

VinArte continua a proporre i suoi contenuti fino a domenica 7 Maggio con un fitto calendario di appuntamenti.

 

Claudia Izzo

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply