Shine a light on NF”: Palazzo di Città si tinge di blu giovedì 18 maggio

maggio 16, 2018 0 Comments Cronaca , Salute 127 Views
0Shares

Dalla sera una illuminazione speciale della casa comunale per la sensibilizzazione e la diffusione di conoscenze sulle neurofibromatosi-

Il Comune di Salerno, su invito dei pazienti italiani rappresentati dalle associazioni Ananas Onlus e Linfa Onlus, ha deciso di aderire all’iniziativa “Shine a light on NF” – Accendi una luce sulle NF illuminando di blu il Palazzo di Città nella serata di giovedì 17 maggio.

L’iniziativa è stata lanciata a livello globale dalla storica fondazione statunitense Children’s Tumor Foundation (“CTF”) e coinvolge molte associazioni che nel mondo si dedicano ai pazienti affetti da questa sindrome genetica rara.

Tutto il mese di maggio è dedicato a livello internazionale alla sensibilizzazione e alla diffusione di conoscenze sulle neurofibromatosi, meglio conosciute come NF, sindrome genetica rara che predispone all’insorgenza di tumori e comprende NF1, NF2 e Schwannomatosi e per la quale non esiste una cura.

Questa sindrome viene diagnostica in età pediatrica e si manifesta con l’insorgenza di una particolare tipologia di tumori chiamati neurofibromi, che si sviluppano lungo tutti i nervi del corpo e che possono causare problemi ossei, vascolari e cognitivi.

Per i pazienti di tutto il mondo maggio è un momento importante per sensibilizzare la società, le istituzioni nazionali ed internazionali e la comunità scientifica su questa sindrome genetica rara che in Italia colpisce più di 20.000 persone e nel mondo circa 2 milioni di persone.

Il Comune di Salerno ritiene necessario mobilitarsi anche a livello locale per accendere una luce su questa alterazione genetica ancora poca conosciuta, ma soprattutto sui malati, per dare voce alla battaglia che tanti bambini, adulti e persone di ogni età combattono ogni giorno con coraggio e determinazione contro le neurofibromatosi.

Nel 2017 sono stati illuminati di verde e blu 159 luoghi nel mondo, questo grazie soprattutto all’impegno della CTF e della fondazione inglese The Neuro Foundation. Quest’anno anche il Comune di Salerno vuole dare il proprio contributo.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply