Sarno: recuperata dalla Polizia refurtiva del valore di 111.000 euro rapinata ad un tir

novembre 28, 2018 0 Comments Cronaca 94 Views
Sarno: recuperata dalla Polizia refurtiva del valore di 111.000 euro rapinata ad un tir
0Shares

Denunciati due uomini proprietari di un capannone in cui era stata occultata-di Antonietta Doria-

Questa notte, intorno alle ore 01.30, è giunta  presso la Sala Operativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sarno una nota del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nola  che segnalava un autoarticolato, oggetto di rapina, che si stava dirigendo verso il territorio di Sarno, percorrendo la Strada Statale 268.
In seguito alla tempestiva attività di ricerca del veicolo ed alle indagini effettuate della Polizia di Stato, dopo qualche ora i poliziotti hanno accertato che l’autoarticolato risultava essere fermo proprio a Sarno, risalendo così anche  alla sua posizione: risultava in sosta dalle ore 23.40 alle ore 01.20.

Gli agenti della squadra volante del Commissariato di Sarno hanno pertanto effettuato  un immediato controllo presso un capannone, ubicato nella zona rilevata, al cui interno è stata rinvenuta l’intera merce, consistente in 20 pedane cariche di generi alimentari vari ed, allo stesso tempo riscontravano la presenza di un uomo, 60enne di Sarno, titolare e proprietario dell’intero stabile e del capannone insieme al fratello 59enne.

Sul posto giungeva poi personale della società proprietaria della merce rapinata che procedeva ad inventariare la refurtiva recuperata dalla Polizia di Stato che, d’intesa con l’Autorità Giudiziaria,restituiva il carico, il cui valore economico ammontava a circa 110.000 Euro, come dichiarato dal responsabile dell’azienda che esprimeva tutta la sua soddisfazione per l’esito dell’operazione di Polizia, la cui tempestività aveva impedito che la merce venisse caricata su altri veicoli e trasportata altrove.
I due uomini proprietari del fabbricato sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria competente per il reato di ricettazione.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply