Sarno: arrestato 41enne due volte in venti giorni con la stessa accusa

ottobre 4, 2016 0 Comments Cronaca 104 Views
Sarno: arrestato 41enne due volte in venti giorni con la stessa accusa
0Shares

Due le abitazioni derubate a Sarno-
Era già stato arrestato venti giorni fa per furto di cavi di rame, rubinetteria ed altri oggetti in strutture comunali e ieri è stato nuovamente arrestato dal personale della Polizia di Stato appartenente al commissariato di Sarno con la stessa accusa. Si tratta di un 41enne di Sarno, E.F., già noto alle Forze dell’Ordine, attualmente sottoposto all’obbligo di firma presso il Commissariato di Sarno, in regime di misura cautelare temporanea.

Nella notte di ieri, infatti, l’uomo ha, dopo circa venti giorni, nuovamente rubato lo stesso tipo di materiale presso due abitazioni di Sarno.
In seguito alla denuncia di furto sporta dai due proprietari delle abitazioni è stato possibile constatare che erano stati asportati: tubazione esterna in rame che alimentava una caldaia posizionata esternamente ad una delle due abitazioni, alcuni tubi di rame esterni relativi agli impianti igienici, una mola elettrica portatile e altri oggetti di ferramenta. Presso l’attigua abitazione si notavano, dall’esterno della casa, dei tubi di condutture idriche, da cui fuoriusciva abbondante acqua dal momento che erano stati asportati i rubinetti.
Gli agenti hanno riconosciuto il modus operandi di E.F. e si sono recati presso la sua abitazione. Qui hanno trovato grande quantità di materiale elettrico, tubi ed oggetti di rame, un piede di porco di circa 80 centimetri, tutto i materiale è stato sequestrato.

Nel corso della perquisizione domiciliare, infine, i poliziotti hanno accertato che l’impianto elettrico dell’abitazione era servito da un filo volante, allacciato esternamente a una cassetta dell’ENEL. In seguito all’intervento della società elettrica si è potuto riscontrare che vi era in atto un allacciamento illegale, quantificando il danno per l’Azienda in circa 1.500,00 euro.

Tanti gli interruttori sequestrati, certamente provento di furti allo scopo di estrapolarne il poco rame
contenuto, è stato rinvenuto un interruttore con la dicitura “luci esterne pizzeria” verosimilmente
asportato da una pizzeria del luogo, vittima di un analogo furto qualche mese addietro.
L’uomo è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il Tribunale di Nocera Inferiore, che lo sottoporrà a giudizio direttissimo per la convalida nella giornata odierna.

Claudia Izzo

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply