Salerno Sistemi: al via i rimborsi per gli utenti

Salerno Sistemi: al via i rimborsi per gli utenti

La Suprema Corte di Cassazione conferma la Sentenza della Corte d’ Appello di Salerno

-di Manuel Gatto-

I Giudici ermellini, il 9 novembre scorso, hanno depositato la Sentenza n. 26511/2017 che conferma in via definitiva quanto già stabilito dalla Corte d’ Appello di Salerno con Sentenza n. 437 del 2014, ovverosia, i Magistrati salernitani disponevano l’ applicazione della tariffa ad uso domestico anche alle forniture idriche eseguite presso le pertinenze delle abitazioni da Salerno Sitemi S.p.A.

La Società salernitana, dal mese di settembre 2014, al fine di dare compiuta esecuzione alla sentenza di Corte d’Appello sopraindicata, avviò le procedure finalizzate a recuperare gli atti di acquisto prodotti in sede di sottoscrizione del contratto tra la stessa e gli utenti, nel caso in cui da questi si evincesse il vincolo di pertinenzialità, Salerno Sistemi S.p.A. provvederà, appunto, in automatico all’applicazione della tariffa per usi domestici alla fornitura idrica del locale pertinenziale. In un comunicato stampa, inoltre, la municipalizzata dichiara che : ” al fine di accelerare lo svolgimento delle necessarie verifiche, gli utenti titolari di contratti di fornitura asserviti alle pertinenze dell’abitazione sono stati invitati a produrre, in via alternativa:
· copia dell’atto pubblico dal quale si evince che il bene oggetto di fornitura idrica è pertinenziale al bene principale;
· copia del contratto di locazione;
· copia della trascrizione catastale del vincolo di pertinenzialità al bene principale;
· dichiarazione sostitutiva ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000.”

Sempre grazie agli effetti prodotti dalla Sentenza dei Giudici d’ Appello, decisione confermata dalla Suprema Corte di Cassazione pochi giorni fà, viene data facoltà ai titolari di contratti di fornitura asserviti a pertinenze delle abitazioni di chiedere, se in regola con i pagamenti, o per le quote eventualmente eccedenti la morosità, il rimborso delle tariffe corrisposte negli ultimi cinque anni e maggiorate a causa della mancata applicazione del principio stabilito prima dai Giudici salernitani, e poi dai Magistrati romani di Piazza Cavour.

L’ ufficio stampa di Via Passaro, ha comunicato all’ utenza, a mezzo stampa, quanto segue :
“Il rimborso della somma a credito, fatta salva la compensazione con eventuali importi dovuti, è avvenuta, fino a capienza, nelle tre fatturazioni successive alla istanza di richiesta per entrambe le utenze (principale e pertinenziale).
Nel caso l’avente diritto al rimborso non fosse più titolare di contratti di fornitura idrica con la società Salerno Sistemi S.p. A., è stata data facoltà di richiedere il rimborso dell’eventuale somma a credito a mezzo assegno circolare o bonifico bancario (…omissis…) entro il secondo semestre 2015 sono state evase tutte le richieste di rimborso GRUPPO SALERNO ENERGIA”.

E’ opportuno che i cittadini controllino le bollette e le somme richieste dall’ erogatore del servizio, cosicchè, se dovessero esserci maggiorazioni delle tariffe o somme richieste dalla Società Salerno Energia ma non dovute, possano attivarsi attraverso le procedure sopra descritte, grazie anche alla importante sentenza della Suprema Corte di Cassazione.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply