Ritorna l’ora legale: 60 munuti in avanti

marzo 26, 2017 0 Comments Cronaca , Editoriale 173 Views
Ritorna l’ora legale: 60 munuti in avanti

 

E’ ritornata l’ora legale.  Abbiamo dormito un’ora di sonno in meno, stanotte, siamo andati  a dormire con il vecchio orario, ci siamo svegliati con il nuovo.

Due volte all’anno ci sembra davvero di gestire , toccare, giocare con il tempo, spostando le lancette, avanti ed indietro, per una convenzione in vigore in diversi Paesi.  Per “ora legale” si intende, infatti, una convenzione stabilita per legge che si differenzia rispetto al “tempo naturale”, scandito , invece, dalla rotazione terrestre sul proprio asse.  Con l ‘ora legale si ha un’ora di sonno in meno ma le giornate si allungano, facendo buio più tardi, di sera. L’obiettivo? Si cerca così di ridurre i consumi di energia elettrica e si cerca di sfruttare, quanto più possibile, le ore di luce naturale.

Il prossimo spostamento di lancette,  ci toccherà farlo domenica 29 ottobre, alle ore 03.00,  indietro di un’ora.

Ma come nasce tutto ciò? Il primo a lanciare questa idea innovativa fu Benjamin Franklin. Siamo nel 1784 e la sua idea fu pubblicata su Journal de Paris, ma fu con William Willet, un costruttore, che nel 1907 l’idea fu accolta favorevolmente. Nel 1916   prese il via il “British Summer Time”;  si ebbe lo spostamento delle lancette  di un’ora in estate, probabilmente anche perché si risentiva delle ristrettezze della Prima Guerra Mondiale.

Questo passaggio può causare stanchezza, sonnolenza durante il giorno, emicrania, diminuzione dell’attenzione.

Allora… riposiamo bene…!

Claudia Izzo

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply