Infermiera derubata dell’auto mentre lavora all’ospedale di Mercato San Severino

ottobre 8, 2018 0 Comments Cronaca 168 Views
Infermiera derubata dell’auto mentre lavora all’ospedale di Mercato San Severino
0Shares

Oggetto: Infermiera derubata dell’auto mentre lavora all’ospedale di Mercato San Severino, solidarietà alla lavoratrice dalla Fials Salerno. Il sindacalista Mario Polichetti: “Episodio surreale, esiste un problema sicurezza nell’azienda “Ruggi d’Aragona”. Auspico un percorso comune con Cgil, Cisl e Uil per la richiesta di un incontro al prefetto di Salerno sul tema. Chissà se ora l’amico della Cgil chiamerà sciacallo anche il segretario generale della Funzione pubblica”.

“Esprimo solidarietà all’infermiera di Mercato San Severino derubata dell’auto mentre era intenta a lavorare. L’episodio conferma quanto denuncio da tempo: c’è un problema sicurezza nei plessi ospedalieri dell’azienda ospedaliera “Ruggi d’Aragona”. Mi conforta che ad accorgersene siano ora anche i sindacati confederali di Cgil, Cisl e Uil, a cui sin da subito dico di essere disponibile per portare avanti questa battaglia nella richiesta di un incontro specifico sul problema al prefetto di Salerno”.

Così Mario Polichetti, sindacalista della Fials Salerno, interviene sul caso avvenuto lo scorso fine settimana al Curteri di Mercato San Severino.

“Chissà se ora l’amico della Cgil che mi ha chiamato sciacallo farà altrettanto con il segretario generale del comparto della Funzione pubblica che ha chiesto la stessa cosa che, qualche settimana fa, ha auspicato il sottoscritto. Sono d’accordo con i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil quando nelle strutture del “Ruggi” “si può rubare un’automobile, portare via un bambino, aggredire medici o infermieri e anche decidere di morire”. Lo dico da tempo, ma sono stato chiamato sciacallo anche in modo anonimo sui giornali. Ma il passato è passato, adesso spero si possa portare avanti un discorso unitario sul fronte della sicurezza”.

 

 

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply