Eboli: marocchino minaccia, sequestra, abusa sessualmente della sua ex. Arrestato.

ottobre 10, 2016 0 Comments Cronaca 140 Views
Eboli: marocchino minaccia, sequestra, abusa sessualmente della sua ex. Arrestato.
0Shares

Violenza e soprusi in località Cioffi di Santa Cecilia

Non sopporta l’idea che la sua storia sentimentale sia finita, minaccia la giovane donna con un coltello alla gola e la sequestra nel suo appartamento di Battipaglia. E’questo quanto ha scoperto ieri una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Sanata Cecilia nell’ambito di un servizio perlustrativo. Ad essere stata notata è una giovane donna marocchina, B.F. classe’90 che, terrorizzata, percorreva di corsa, guardandosi costantemente le spalle, Via Virgilio e Via Socrate. La donna era infatti inseguita da un’autovettura. Mentre i Carabinieri cercavano di raggiungerla, l’inseguitore riusciva ad aggredirla ed a trascinarla nel tentativo di farla entrare in auto con la violenza.

Il tempestivo intervento dei militari ha così permesso di bloccare il ventinovenne marocchino E.Y., ammanettarlo e condurlo in caserma. Qui, grazie all’aiuto di un interprete, la giovane donna veniva ascoltata per dare la sua versione dei fatti. Ha raccontato che i due avevano vissuto, nelle settimane precedenti, una relazione sentimentale, interrotta in seguito alla scoperta del fatto che l’uomo era sposato in Marocco. Per questo motivo, l’uomo si era presentato presso l’abitazione della donna, in località Cioffi di Santa Cecilia e, puntandole un coltella alla gola, l’aveva minacciata, sequestrandola e requisendole i documenti. L’uomo ha tenuto imprigionata la donna per quindici giorni, abusando di lei sessualmente e impedendole qualsiasi contatto con il mondo esterno.
Fingendo di dover fare una telefonata ai genitori in Marocco per rassicurarli, la donna è riuscita a scappare dal suo carceriere fino al momento in cui i militari l’hanno vista e sono corsi in suo soccorso.
L’accurata perquisizione della casa dell’uomo ha permesso il ritrovamento dei documenti della donna e del coltello con cui è stata minacciata. Dopo le formalità di rito il PM ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari con richiesta diretta di convalida arresto al GIP che si esprimerà nei prossimi giorni. La donna, nel frattempo è stata condotta in una località protetta.

Claudia Izzo

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply