A Salerno la magia delle sculture di sabbia con “Il Presepe di sabbia- Sand Nativity

dicembre 5, 2017 0 Comments Cronaca , Salerno
A Salerno la magia delle sculture di sabbia con “Il Presepe di sabbia- Sand Nativity

Speciale Natale a Salerno-

di Antonietta Doria-

Ricordate la magia dei castelli di sabbia che ha accompagnato l’infanzia di ciascuno di noi? A Salerno ci sono   tonnellate di sabbia per essere plasmate da abili ed amorevoli mani.

“Il Presepe di sabbia- Sand Nativity” è una manifestazione che vede artisti di indiscussa fama internazionale lavorare la sabbia per crearne magnifiche sculture. Quest’anno la manifestazione si terrà dal 7 Dicembre 2017 al 14 Gennaio 2018, ma già dal 1 Dicembre è possibile curiosare nel momento della realizzazione, la location, poi,  non sarà più lo spazio antistante l’arenile Santa Teresa, ma il quadriportico del Museo Diocesano “San Matteo,” in Largo Plebiscito. Uno spazio più raccolto per una mostra che si ispira all’Enciclica “Laudato sì, proteggiamo il Creato” di Papa Francesco, a cui è anche dedicata una scultura gigante.

I protagonisti di quest’anno saranno: Rodrigo Ferreira (Portogallo) che si dedicata da tredici anni alla scultura della sabbia e del ghiaccio. Dalla grande sensibilità artistica viene chiamato in tutte le principali manifestazioni del settore; Ferenc Monostori (Ungheria), unanimemente riconosciuto tra i migliori scultori europei, maestro dei particolari che predilige creare volti con la sabbia; Udo Ulrich (Germania), nato nella Foresta Nera ha frequentato la prestigiosa scuola d’Arte Breischeir dove si è poi specializzato. Ha lavorato a lungo in Africa dove si è appassionato alla scultura etnica; Aaron Ojeda (Spagna), cresciuto alle isole Canarie, a Las Palmas dove esiste una ventennale tradizione di scultura di sabbia. A Praga frequenta la scuola superiore d’Arte e vanta quindici anni di esperienza con la sabbia.

L’anno scorso sono stati più di sessantamila i visitatori, quest’anno il cuore di Salerno è pronto a riceverne tanti altri…

 

 

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply