71 imprenditori salernitani diventano Maestri Artigiani

giugno 24, 2016 0 Comments Business 82 Views
0Shares

Esperienza e competenza da tramandare-

Sono 71 gli imprenditori salernitani che si sono distinti nel loro lavoro e che lunedi, 27 Giugno alle ore 10,00, saranno insigniti della qualifica di “Maestro Artigiano” presso la Sala Azzurra della Camera di Commercio di Salerno, in via Allende.

Anzianità professionale di almeno 10 anni, adeguato grado di capacità professionale, conoscenza tecnico scientifica, abilità, pratica ed attitudine all’insegnamento professionale: sono questi alcuni dei requisiti base che hanno dimostrato di possedere i Maestri Artigiani della Provincia di Salerno

La qualifica di Maestro Artigiano e l’istituzione della Bottega Scuola sono strumenti istituiti dalla Regione Campania ai titolari o soci e operatori di imprese iscritte all’Albo Imprese Artigiane (legge 443/85 e successive modificazioni). Ai fini del riconoscimento di tale titolo, qualifica assegnata all’esperienza lavorativa, dunque, il titolare deve innanzitutto dimostrare di partecipare personalmente all’attività della propria impresa e di svolgere in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo.

Gli artigiani dotati di una certa esperienza saranno formalmente riconosciuti come veri e propri maestri-formatori e le loro botteghe si trasformeranno in luoghi di formazione e di crescita professionale per tutti i giovani che hanno già adempiuto all’obbligo scolastico. Il maestro artigiano può inoltre svolgere attività di docenza e affiancamento nella formazione sul luogo di lavoro e nei contesti di lavoro simulato, nonché attività di tutoraggio. Infine, aspetto non secondario, c’è la possibilità di partecipare ai bandi regionali per accedere ai contributi.

In un mondo sempre più tecnologico ritornano gli antichi mestieri, cultura e tradizioni. Si sente infatti la necessità di tramandare questi saperi alle nuove generazioni smarrite in un mondo senza lavoro.

Avanti tutta ad acconciatori, estetiste, sarti, impiantisti, falegnami, autoriparatori, pizzaioli, odontotecnici, elettrauti, pasticcieri, panettieri, ceramisti, imprese edili, laboratori di cioccolato…

I “maestri artigiani” – ha sottolineato il presidente Ferrigno – saranno dei veri e proprio ambasciatori dell’artigianato di qualità ai quali è affidato il compito di trasmettere le tecniche e i segreti delle lavorazioni artigiane di eccellenza della nostra tradizione alle nuove generazioni che si vogliano cimentare in questo settore.
La qualifica di Maestro Artigiano non è un fatto puramente formale, ma è utile all’azienda per poter acquisire il riconoscimento di Bottega-Scuola”.

.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply